logo sito

Comitato Vivere in Zona 2
Milano (MI) - IT

Versione accessibile





27 luoghi di degrado nella Zona 2


Video su Youtube

Video- Zona 2

I 27 luoghi visitati e filmati in Zona 2

Scheda 1 Aree industriali o capannoni dimessi in Zona Gorla

E stata ripresa lex fabbrica metalmeccanica " Gramegna" chiusa da anni, di proprietà privata, in attesa di destinazione duso.

Si dovrebbe dare continuità alla striscia di verde alberato di Via Liscate fino in Via Asiago.

Molte sono le aree e i capannoni dismessi a seguito del trasferimento delle precedenti attività.

Scheda 2 Sponda nord del Naviglio Martesana - Anfiteatro

Sulla sponda nord il degrado e la cementificazione dilagante sono devastanti e il paesaggio è deprimente.

Tutto il percorso va sgomberato dai depositi di rottami, di mezzi e dagli orti abusivi.

I trenta metri di rispetto, a verde, dalla sponda vanno ripristinati.

LAnfiteatro va reso agibile per attività ricreative e culturali.

Scheda 3 Cascina Turro- Pza Governo Provvisorio

La cascina pericolante va recuperata per valorizzare il centro di Turro e destinata ad attività culturali.

Scheda 4 Edificio ex scuola di Via Demostene

Ledificio attualmente vuoto e in stato di progressivo degrado va recuperato per attività sociali e per ospitarvi il Consiglio di Zona 2.

Si parla invece di sede per attività di edilizia popolare.

Scheda 5 Parco Trotter- Casa del Sole- La città dellInfanzia

Ottantanni di vita. Un grande polmone scolastico, culturale e ambientale che va rivalutato. Unopportunità per i ragazzi, per il quartiere e la città.

Va ripreso il "Progetto Abita" del Politecnico di Milano.

Va ristrutturato lex Convitto e le strutture che fiancheggiano Via Padova per insediarvi attività scolastiche e polifunzionali destinate al quartiere ( Scuola media, biblioteca, laboratori, centro sociale per anziani ).

Scheda 6 Ex Piscina Cambini

Chiusa da anni si trova in stato di degrado.

Gli abitanti della Zona hanno raccolto centinaia di firme per la sua riapertura.

Unica nella Zona. Sarebbe un contributo per riqualificare il quartiere e ladiacente centro sportivo.

Scheda 7 Le vie discusse: Arquà, Crespi e dintorni

Citate dalla cronaca come esempio di degrado.

Lunica risposta del comune alla richiesta di un Piano di Riqualificazione e di Risanamento dellarea consiste nellinstallazione di telecamere nella zona.

In questo territorio vi è una forte concentrazione di extracomunitari che abitano spesso in alloggi fatiscenti e sovraffollati. Nella zona, infatti, compresa Via Padova, sono stati aperti molti negozi etnici e attività commerciali gestite dagli stessi extracomunitari.

Scheda 8 Ex Residence di Via Cavezzali

Ledificio, i suoi abitanti, le condizioni di vita, lentità degli affitti pagati sono stati nei mesi scorsi sotto i riflettori della cronaca cittadina, anche perché cè stato una persona uccisa.

Ledificio poteva essere acquisito nel passato dal Comune: unoccasione mancata.

Attualmente è sprovvisto di riscaldamento e di corrente elettrica.

Una vera emergenza umanitaria.

Scheda 9 Centro sportivo " Bocciofila" di Via Padova 91

Di proprietà del Comune il tetto è di amianto.

Gli abitanti della Zona si sono mobilitati con una raccolta di firme per la rimozione dello stesso.

Scheda 10 Edificio Finanza-Via Tarabella

Un fazzoletto di verde fra case popolari, sede degli uffici comunali e chiesa.

E stato cementificato a dispetto degli abitanti del luogo, per dare spazio ad un edificio della Finanza che poteva essere costruito su un altro terreno demaniale.

Scheda 11 Acquedotto di Viale Don Orione

Il terrazzo dellacquedotto era stato costruito con destinazione spazio pubblico.

Non a caso era munito di progetto e scalette di accesso.

Per anni è stato utilizzato come spazio giochi per bambini, poi chiuso perché ritenuto pericoloso.

Ora cè una ristrutturazione in corso con rifacimento del terrazzo nello spazio posto dietro al monumento dei caduti di Crescenzago.

Non si sa se sarà recuperato come spazio pubblico.

Scheda 12 Linea del metrò in superficie di Viale Palmanova

Il tratto della Linea 3 da Cimiano a Cascina Gobba si trova in superficie con linconveniente che taglia in due il quartiere e crea difficoltà di accesso al Parco Lambro e scuole adiacenti. I rumori delle ruote su rotaia sono assordanti.

Si può e si dovrebbe interrare anche perché con il quartiere Rizzoli larea si è densamente popolata.

Scheda 13 Sottopassi del metrò di Via Palmanova

Degrado e paura sia di giorno che di notte a percorrerli. Sporcizia, scarsa illuminazione, assenza di scivoli per disabili e anziani li caratterizzano.

Con linterramento del metrò sarebbero soppressi.

Scheda 14 Piazza Costantino

Nel passato era il centro del quartiere e ospitava la sede del Comune di Crescenzago. E un edificio depoca che il Comune di Milano ha messo in vendita.

Attualmente ledificio ospita la sede dellANPI, della Banda di Crescenzago, di Legambiente e di altre associazioni che si oppongono alla cartolarizzazione.

A lato cè uno spazio recintato, utilizzato come parcheggio auto. Va recuperato come piazza per concorrere a costituire un centro identitario e di socialità.

Scheda 15 Ex Cimitero di Crescenzago- Via del Ricordo

Si tratta di unarea destinata ad edilizia popolare: un progetto che non decolla e di cui non si conoscono i dettagli.

Una nuova gettata di cemento che va compensata con il recupero a verde dellarea prospiciente.

Scheda 16 Area Siemens a verde con bosco spontaneo, recintata- Via del Ricordo

Unarea collocata di fronte allex Cimitero che va difesa a verde. Un polmone che compenserebbe la cementificazione fatta in questi anni nelle via adiacenti ( Via Caroli ).

Scheda 17 Casa di riposo di Via Pindaro

Un edificio incompleto da anni, lasciato incustodito e con evidenti segni di deterioramento.

Alcuni immigrati vi trascorrono la notte.

Si parla di mancanza di fondi per la realizzazione del progetto.

Scheda 18 Area ex Cimitero di Precotto. Chiesetta e dintorni

Lex ditta Paganoni è stata demolita. Ora vi passa la metrotranvia e sono sorte diverse costruzioni.

Manca un centro identitario di socialità e di incontro che potrebbe essere promosso grazie alla costruzione della Biblioteca garantita in precedenza dal Comune e dalla cascina depoca presente.

Scheda 19 Cascina " Conti" - Greco

E una cascina depoca che sta crollando con unarea adiacente libera.

A ridosso della Piazzetta di Greco, dovrebbe essere recuperata e inserita in un progetto di ampliamento e riqualificazione del Centro di Greco.

Scheda 20 Passerella a scalini di Via Comune Antico- Greco

Una passerella assurda, impraticabile per i disabili e gli anziani, brutta da vedere, con un impatto ambientale devastante.

Va demolita e sostituita con un nuovo progetto che colleghi Via Comune Antico con Via Cozzi.

Scheda 21 Ex mercato del pesce - Via Sammartini

Si parla di un progetto per la confezione di cibi destinati alla ristorazione ( mense comunali ecc.).

Sarebbe bene un suo utilizzo per servizi alla popolazione e a verde.

Scheda 22 Sottopassi ferroviari -Via Sammartini/Ferrante Aporti

Sono state raccolte firme per interventi diretti a migliorare larredo e lilluminazione e per munirli di impianti di ventilazione, pista ciclabile, parapetti di protezione dei marciapiedi.

Scheda 23 Spazio " Acqua potabile" di Pza Carbonari

Per anni sede di attività ricreative per anziani e giovani.

Oggi è lasciato in uno stato di abbandono. Va recuperato, ristrutturato e riattivato, destinandolo ad associazioni disponibili a gestirlo.

Scheda 24 Area standard (Bando area Verga) di Via Idro

Larea edificabile di 11.000 mq, in Via Idro, si trova in zona Cascina Gobba, a ridosso del Naviglio Martesana, nel Parco Media Valle del Lambro e confina con il campo rom, dove risiedono da anni alcune famiglie di rom.

Si dice che larea sia stata ceduta dal Comune ad un euro al mq per la quota a canone sociale e a circa 200 euro al mq per la quota in vendita.

Si potranno costruire 138 alloggi, 19 dei quali ad affitto sociale.

Scheda 25 Area di Via Vittorelli- Variante B2 ( area degradata)

Sullarea, in parte occupata il mercoledì dal mercato rionale, vi stazionano da anni roulottes con baracche dei giostrai, una stazione di lavaggio, un parcheggio dauto, un ex deposito di balle di carte e di stracci. Solo una striscia di territorio a ridosso del Naviglio Martesana è stata attrezzata a verde.

Verso la Via Padova, essendo il terreno privato, si parla di una palazzina di quattro piani già in fase di progettazione.

Un comitato di cittadini dei palazzi di fronte chiede al Comune che rilevi larea per attrezzarla tutta a verde. Sono state raccolte le firme.

Larea viene utilizzata ogni anno, in questi giorni, per la Fiera di San Giuseppe con giostre e tiri a segno.

Scheda 26 Area Magneti Marelli

IL progetto è già stato approvato; i lavori di scavo sono iniziati; si parla di due fasi di sei mesi luna per ultimarlo.

Purtroppo il progetto non prevede alloggi in affitto sociale o per attività di eccellenza; non prevede servizi; vi sarà un supermercato della Esselunga.

10.000 nuovi abitanti imbottigliati in uno spazio con collegamenti viabilistici già congestionati.

Scheda 27 Area di Via Frigia

Di proprietà del Comune, occupata in passato da un deposito di rifiuti, chiusa per irregolarità, si trova di fronte alla scuola media "Italo Calvino".

Gli abitanti della zona chiedono che sia destinata a verde attrezzato.

 

 


 

 
  [ Powered by TevCms - Tev || Comitato Vivere in Zona 2 - VAT IT-90076540154 || || degrado_27 || Y || vivereinzona2.it] || ord.

4